Questa ricetta è stata realizzata in collaborazione con Weber Italia

Cuocere direttamente sulle braci è uno dei metodi più antichi di cottura. Il senso è quello di conferire una complessità aromatica al cibo che non è possibile replicare con altri metodi.

Tante materie prime si prestano perfettamente alla cottura su braci, in modo particolare gli ortaggi: cipolle, zucche, carciofi, melanzane, peperoni, peperoncini, patate e rape sono perfetti per questo metodo e offrono dei risultati sempre sorprendenti. Il calore, il fumo, la cottura interna che avviene grazie agli stessi vapori sprigionati dal calore delle parti a contatto, ne trasformano completamente il sapore originale.


E’ una tecnica semplice da eseguire e non occorrono particolari attenzioni nella gestione del cibo. La bruciatura esterna è un parametro ricercato ed è proprio grazie ai residui carbonizzati che otterremo quella particolare stratificazione di profumi.


Una crema affumicata è il risultato al quale, il più delle volte, vorrai arrivare. Questa crema sarà il risultato della cottura della polpa dell’ortaggio che andrai a raccogliere con perizia con un cucchiaio, scartando le parti carbonizzate che ovviamente non vanno ingerite.

Come cuocere sulle braci: le 5 regole

1. Disponi gli ortaggi direttamente a contatto con le braci;
2. Rigira spesso per avere note affumicate più marcate, meno per note più leggere.
3. Attendi che l’aspetto sia “sgonfio” e la polpa tenera ;
4. Rimuovili dal fuoco e ripulisci con cura le parti carbonizzate;
5. Utilizza la polpa per altre preparazioni, tritata grossolanamente o emulsionata al mixer

[Crediti | Link: Weber Italia |immagini: BBQ4All]

Grill & Smoke to Perfection. Il percorso per imparare la cucina alla griglia con il Metodo BBQ4All.
Uno step alla volta, con il supporto diretto dei Coach della GLC Academy.

SCOPRI IL CORSO